Il 26 giugno la consegna del Premio Angelo Tosi.

Sarà consegnato la sera del 26 giugno a Palazzo de Rossi, nel corso della terza edizione di “Vestire il Paesaggio 2013”, il Premio Angelo Tosi, promosso dall’Associazione Italiana Direttori e Tecnici del Verde Pubblico e dal Comune di Coniolo (AL), sede del concorso floreale Coniolo Fiori, dedicato alla figura dello storico capo giardiniere di Casale Monferrato.

A ricevere il prestigioso riconoscimento sarà Guido Franco Clamer, uno dei più grandi esperti di floricoltura in Italia. Nelle precedenti edizioni il premio è stato assegnato: nel 2009 a Elena Accati e Anna Furlani Pedoja, nel 2010 a Giovanni Nardelli, nel 2011 a Luigi Delloste e Alberto Vanzo, nel 2012 a Giorgio Badiali.

L’inserimento dell’iniziativa nella rassegna testimonia il legame maturato nel tempo fra i due territori, grazie alla  partecipazione della Provincia di Pistoia e dei suoi vivaisti alla rassegna Coniolo Fiori, nell’ambito di un comune sentire: “Vestire il Paesaggio”, infatti, nasce con l’idea di promuovere una cultura degli spazi urbani che riconduce allo stretto rapporto tra uomo e ambiente; valore che Angelo Tosi, durante la sua lunga esperienza professionale e di vita, ha sempre contribuito a divulgare.

Il Monferrato sarà presente a Pistoia non solo con il Premio Angelo Tosi: tra le tredici mostre tematiche allestite presso il Convento di Giaccherino nei giorni della manifestazione, infatti, una è dedicata a “Il paesaggio nelle stagioni: andar per Monferrato”. Una selezione di scatti fotografici, realizzati dalla caminese Valentina Lusona, sotto lo pseudonimo di Artemisia. La poesia delle immagini in mostra da il senso del forte legame tra la terra monferrina e i suoi abitanti, in quell’ottica di sostenibilità ambientale che è il filo conduttore di “Vestire il Paesaggio 2013”, e rappresenta il miglior biglietto da visita per raccontare il Basso Monferrato e le sue eccellenze paesaggistiche, architettoniche e  gastronomiche.

 

NOTE BIOGRAFICHE

Angelo Tosi (1932 – 2009)
Nato a Gonzaga, nel Mantovano, si trasferisce da ragazzo, a Cella Monte, nel  Monferrato, dove si appassiona alle problematiche agricole. Nel l96l è dipendente comunale della Città di Casale Monferrato e dal I 968 caposervizio dell’area per la cura del verde. In questo periodo nasce il rapporto con la Società Orticola Piemontese di Torino, fino alla creazione di una sede  a Casale. Negli anni ’80 entra a far parte dell’Associazione Italiana Direttori e Tecnici Pubblici Giardini, con la carica di tesoriere. Intanto, da Cella Monte si trasferisce a Casale Monferrato, per poi approdare negli ultimi anni a Quarti di Pontestura, a poca distanza da Coniolo. Il lavoro presso il Comune di Casale riserva a Tosi grandi soddisfazioni, ma sono gli anni della pensione, a partire dal 1986, quelli più fervidi: continua a occuparsi di verde, organizzando e curando la partecipazione della Città di Casale a Euroflora ’86 (seguendola fino all’ultima edizione);inizia la collaborazione con le scuole; diviene relatore in affollatissimi corsi di orto-floricoltura organizzati nel Monferrato einsegnante di giardinaggio all’Unitre; sperimenta corsi di giardinaggio per il recupero di persone svantaggiate o recluse. Tutte attività e collaborazioni alle quali Tosi si è dedicato a titolo gratuito, con il solo obiettivo di trasmettere la passione verso la natura che l’ha sempre animato. Angelo Tosi è stato membro della giuria internazionale dell’Associazione Italiana della Rosa e ha fatto parte delle giurie di numerosi concorsi floreali, tra cui Coniolo Fiori, al quale era particolarmente affezionato avendo contribuito alla sua nascita.

Guido Franco Clamer – Premio Angelo Tosi 2013
Di origini bolzanesi, vive e lavora a Milano dal 1957: è creatore e titolare dell’Organizzazione Guido Franco Clamer, che si occupa della commercializzazione e promozione di prodotti per il florovivaismo, e fondatore della Pentagono Editrice che pubblica, tra l’altro, il mensile tecnico “Clamer Informa”. Amministra la G.F.C. S.r.l., società che gestisce direttamente il settore delle giovani piante di ciclamino. La sua attività è unica in Europa per la filosofia che vi sta alla base: nel binomio “vendita più servizio”, infatti, quest’ultimo ha sempre prevalso sul puro interesse commerciale, privilegiando gli strumenti della comunicazione e della diffusione di informazioni, per all’acquisizione di una autonomia professionale da parte di tutti gli attori interessati (rappresentate, agenti, floricoltori, tecnici, acquirenti). Clamer ha sempre lavorato anticipando i tempi; tutt’oggi non esiste in Europa un’altra organizzazione di vendita simile, che abbia mantenuto le sue caratteristiche continuando a riproporle da 30 anni a questa parte , con la stessa energia, lo stesso entusiasmo e con sempre migliore competenza a vantaggio di tutte le componenti coinvolte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *