Il Giardino Terapeutico per persone affette da Alzheimer

Un giardino dedicato alle esigenze del malato per intrattenerlo e consentire una diminuzione dei trattamenti farmacologici.

MATI 1909, in collaborazione con Generali Arredamenti un’azienda di Pistoia che progetta e realizza arredi per residenze sociali assistite, nuclei alzheimer e centri diurni, specializzata in ambienti terapeutici per lo sviluppo di terapie non farmacologiche, ha realizzato un giardino terapeutico dimostrativo presso la propria sede per ampliare ulteriormente l’orizzonte di cultura del verde accumulato in quattro generazioni di esperienza nella natura. Il giardino è stato inaugurato giovedì 18 maggio 2017 nell’ambito del convegno “SEMPRE VERDI DENTRO – sensorialità e tecnologia a disposizione della progettazione terapeutica di interni ed esterni per vivere in sicurezza l’ambiente dementia-friendly”.
MATI 1909 e GENERALI ARREDAMENTI hanno sviluppato una partnership per progettare e realizzare spazi verdi per il benessere delle persone affette da patologie neurologiche. Una sinergia che unisce due eccellenze italiane nel settore dell’arredamento specializzato e nel mondo dei giardini.
Il confronto costante con specialisti del morbo di Alzheimer e della demenza senile garantisce la progettazione di giardini dedicati ai bisogni fisici, psicologici e sociali delle persone affette da queste patologie, ponendo attenzione anche nei confronti dei familiari, amici e del personale di assistenza. Molte strutture sanitarie come ospedali e cliniche ormai mettono in atto terapie utilizzando questo tipo di giardini per stimolare la memoria e i sensi del malato al fine di diminuire l’uso dei farmaci.
I Giardini Terapeutici o Healing Gardens, sono quelli che hanno un effetto positivo sull’umore e la salute del paziente, avendo, in alcuni casi, la capacità di diminuire la somministrazione di farmaci. Sono luoghi studiati per specifiche patologie, nel caso del paziente con Alzheimer vengono offerti stimoli sensoriali, tattili, olfattivi, uditivi e visivi, che aiutano il rilassamento. Piante profumate, aromatiche e dalla fioritura prolungata sono al centro del percorso ed hanno un effetto terapeutico sul paziente. Una zona di sosta munita di sedute ergonomiche contribuisce allo stato di calma e favorisce la presenza di assistenti o amici e parenti.
I requisiti essenziali per progettare un giardino Alzheimer di successo sono l’accessibilità, da parte degli ospiti dal lato fisico, visivo e sociale, e il sostegno per bisogni fisici. Per far fronte a questi requisiti, vengono inseriti altri elementi: percorsi, sostegni e punti di riferimento.
“Per MATI 1909 si tratta di una nuova frontiera nel cammino di ricerca e specializzazione sui giardini. – dice Andrea Mati – La sensibilità che in questi anni abbiamo sviluppato e messo a disposizione verso persone con disagi e marginalità, in esperienze come San Patrignano o Comunità Incontro, ci ha rafforzato nella sperimentazione di tecniche di utilizzo delle piante e del verde a livello terapeutico. La natura, sapientemente utilizzata, offre tutti gli strumenti per la cura delle persone”.
Nel convegno si è parlato di mettere la tecnologia e la progettazione e riconfigurazione ambientale a servizio del benessere “globale” dell’utenza, del caregiver, dell’operatore, creando luoghi e “contenitori”, interni o esterni, pensati appositamente per ospiti con decadimento cognitivo. Generali Arredamenti ha presentato strumenti e ausili all’avanguardia in questo tipo di terapie come il letto per la terapia vibroacustica, la terapia del viaggio con il treno e la doll therapy progetto Gully.

MATI 1909 è un insieme di aziende che rappresenta un’eccellenza italiana e internazionale nella produzione di piante ornamentali, anche di grandi dimensioni, nella progettazione e realizzazione di piccoli e grandi giardini, nella promozione della cultura del verde e del food agrituristico toscano.
GENERALI ARREDAMENTI Srl è una società che produce arredi per RSA, case di riposo, cliniche, centri diurni e nuclei alzheimer dal 1995. Negli ultimi anni la società, che ha sede a Pistoia, ha dato vita a tre divisioni interne: Generali Progettazione, Generali Terapie non Farmacologiche, Generali Formazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *